prouniversitate logo8204 

 L’Associazione Pro Universitate Don Bosco

si ispira alla promozione del progetto educativo di San Giovanni Bosco,

come applicato nel contesto culturale, sociale e di studi dell’Università Pontificia Salesiana. 

Newsletter

Iscriviti alla newsletter, conoscerai le attività dell'UPS.
Privacy e Termini di Utilizzo

ConferenzaLaudato(Roma, 1 dicembre 2016) - L’Istituto di Scienze Sociali e Politiche della Facoltà di Filosofia in collaborazione con altre Istituzioni accademiche, ecclesiastiche e civili, ha organizzato, lo scorso 22 novembre nell’aula Paolo VI dell’UPS, la Conferenza internazionale dal titolo Alleanza per la cura della casa comune. L’iniziativa ha visto la partecipazione di un buon numero di docenti, studenti e persone interessate al tema.

La Conferenza, la cui finalità è stata quella di diffondere la visione e la missione di Laudato Si’, l’enciclica di Papa Francesco sulla cura per la nostra casa comune, si è svolta in due sessioni: la sessione mattutina, aperta a tutti, e la pomeridiana, in lingua inglese, riservata ai rappresentanti delle istituzioni partecipanti, esperti e invitati speciali.

La mattinata ha preso avvio con un inno alla creazione, la cui musica originale è stata composta dal maestro Alberto Caruso che si è ispirato alle due preghiere proposte da Papa Francesco alla fine dell’enciclica. Il brano è stato eseguito dal Coro Universitario dell’UPS diretto dal maestro Santiago Gassin con il maestro Caruso al pianoforte. Di seguito, il Rettore, prof. Mauro Mantovani con i suoi saluti ha ribadito l’importanza del tema, soffermandosi soprattutto sulla parola alleanza, molto in linea con il programma dell’anno accademico “fare insieme”. Dopo il saluto del Rettore quello del prof. Alberto Basset, presidente del European Ecological Federation, a nome della federazione dei circa diecimila scienziati delle varie università europee che rappresenta.

Myles 2 2La Conferenza si è aperta con l’intervento del dott. Tebaldo Vinciguerra in sostituzione del cardinale Peter Turkson, assente per motivi familiari. Parlando della Laudato Si’ e l’invito di prendersi “cura” della nostra casa comune, ha presentato brevemente il contenuto dell’enciclica, ribadendo che è arrivato il tempo di passare dalla semplice presentazione alla trasformazione. Al termine di questo intervento è intervenuto il prof. Myles Allen, dell’Environmental Change Institute dell’Università di Oxford (UK), che ha affrontato il tema della Leadership morale di Papa Francesco per la cura della casa comune. Il suo intervento è stato incentrato soprattutto sulla presentazione scientifica dei cambiamenti climatici in corso e come l’uomo ha una sua responsabilità nell’accelerare queste trasformazioni. La prof. Mary Evelyn Tucker della Yale University, USA, è intervenuta con un video-messaggio nel quale ha sviscerato la complessa tematica della Cosmologia, ecologia e giustizia in Laudato Si’ con una interessante  esposizione.

Nella seconda parte della conferenza si sono succedute tre relazioni che hanno esplorato le implicazioni dell’enciclica nelle aree della politica, dell’economica e della formazione: il dott. Andrea Tilche, della Commissione Europea a Brussels, su Laudato Si’: quale impatto sulla politica?; il dott. Roberto Roggero di Nuova Costruttività di Verona, su Una economia sostenibile per la cura della casa comune, e infine l’arcivescovo Jorge Carlos Patron Wong, Segretario della Congregazione per il Clero, sulle Linee guida per la formazione dei pastori per la cura della casa comune. Ai tre interventi hanno fatto eco le domande dei presenti.

Nel pomeriggio, i lavori hanno avuto la forma seminariale e in lingua inglese, presso l’Aula Juan Vecchi. L’obiettivo è stato quello di tracciare una Road-Map per portare avanti la visione e la missione della Laudato Si’ con degli interventi raggruppati attorno a tre nuclei fondamentali: il nuovo paradigma culturale della Terra come casa comune, il ruolo delle religioni e delle tradizioni religiose per la cura della casa comune, e l’importante questione di come educare a prendersi cura della nostra casa comune. Sono intervenuti: il prof. Joshtrom Isaac Kureethadam, UPS: From environment to ‘common home’: the paradigm shift of Laudato Si’, che ha dato una proposta interpretativa molto chiara sulla lettura e l’influenza di Papa Francesco sul panorama internazionale; la prof. Giulia Lombardi, Università Urbaniana e Angelicum: The metaphysics of interrelatedness in LS ha evidenziato il fondamento ontologico dell’interdisciplinarità delle tematiche che riguardano la cura della casa comune. A seguire ha preso la parola la Dr. Adriana Opromolla, in rappresentanza della Caritas InternationaleClimate as a common good of the common human family, presentando il presente quadro di azione internazionale dal punto di vista delle ultime conferenze governative. Tramite video messaggio, è intervenuto anche il Rabbino Yonatan Neril, Interfaith Centre for Sustainable Development, Gerusalemme: Inter-faith collaboration for the care of Earth che ha presentato il percorso di riflessione sulla cura del creato del dialogo inter-religioso. Dopo la presentazione del lavoro svolto tra le tre gradi religioni monoteiste il prof. Prem Xalxo, Università Gregoriana:Learning from the wisdom of indigenous communities in caring for Earth ha aperto una finestra sul pensiero ecologico nelle culture tribali dell’est dell’India. Prossimi alla conclusione il prof. Ryszard SadowskiCardinal Stefan Wyszyński University, Varsavia ha presentato il contributo della mistica Cristiana con: Resources within spiritual and mystical traditions for the care of our common homeSr Teresa DevineCosmology Group, Irlanda: Caring for God’s creation: a religious education proposal  ha presentato degli interessantissimi percorsi di educazione all’ecologia nell’infanzia riattualizzando alcuni concetti alla luce del Sistema Preventivo di San Giovanni Bosco; In conclusione a questa Road-Map il prof. Fr. Felix Mushobozi, Commissione per la Giustizia, la Pace e l’Integrità della Creazione - USG/UISG, Rome: Educating religious leaders for the care of our common homeFr. Friedrich Bechina, Sottosegretario della Congregazione per l’Educazione Cattolica: Higher education and LS’s invitation for the care of our common home hanno messo in messo in risalto le attuali vie per affrontare la proposta della Laudato Si’ rispettando una riflessione che sia integrale e rispettosa della complessità della questione. 

Recensioni

RICERCHE STORICHE SALESIANE

Don Bosco per l’alfabetizzazione dei giovani a metà secolo XIXVITO MAURIZIONel contesto del dibattito sulla scuola popolare in Piemonte nella prima metà dell’Ottocento ed in rapporto con alcune esperienze educative...

"ACCIO' CHE MEGLIO SIANO INTESI…

Il volume edita gli Atti dei tre sinodi celebrati da Mons. Giovanni Am-brogio Caccia, vescovo di Castro, diocesi del Patrimonio di San Pietro in Tuscia (oggi incorporata nella diocesi di...

DON BOSCO. STORIA E SPIRITO

Quest’opera è intitolata Don Bosco, storia e spirito. “Storia”, perché la vita e l’opera di don Bosco si sono svolte in un contesto di eventi da cui è scaturita una...

ORDO RATIONIS VIRTÙ E LEGGE. Studio sull…

Nel panorama attuale degli studi di morale tomista, questo testo costituisce per certi versi una novità. Assumendo come riferimento privilegiato l’esposizione della dottrina morale della Summa Theologiae, l’Autore mira a...

I SOGNI DI DON BOSCO Esperienza spiritua…

Il volume contiene una serie di saggi dedicati a studiare, con diversi approcci e da molteplici punti di vista, i sogni di don Bosco. Il tema ha molti motivi d’interesse...




(c) 2005-2014 Rome - UPS - All rights reserved | P.Iva 01091541001 | Powered by Joomla!®.