Versione BETA

Didattica del 2° semestre
ed esami della sessione estiva

1. Proseguimento del 2° semestre e la sessione estiva

  1. La didattica in modalità a distanza prosegue fino al termine del periodo lettivo, previsto il 29 maggio 2020. Per eventuali esigenze particolari di carattere accademico, su disposizione del Decano, l’attività didattica relativa ad alcuni corsi, tirocini o seminari può essere proseguita fino a non oltre venerdì 12 giugno 2020.
  2. Tutti gli esami e le prove finali di grado (Diploma, Baccalaureato, Licenza e Dottorato) della sessione estiva saranno svolti solamente in modalità a distanza. Per gli esami delle scuole PEC-IFREP potrà essere attivata la modalità mista dopo la verifica della fattibilità da parte dell’ASL.
  3. La sessione estiva viene prolungata al 24 luglio 2020.
  4. Il termine per la consegna delle tesi viene prorogato al 12 giugno 2020.

2. Piattaforme di supporto per la didattica

Nella lettera del Rettore alla comunità accademica dell’UPS del 26 marzo 2020 si è indicato di utilizzare per la didattica a distanza le piattaforme Ge.Co. e Zoom per le quali si è fornita l’assistenza tecnica e formativa. La piattaforma Ge.Co. è stata ultimamente potenziata, grazie al software open source “BBB”, delle funzioni di teledidattica con il vantaggio che è gestita dalla nostra Università, non ha limiti  di tempo, è sicura perché si basa su un server interno e non esterno. Per gli esami il docente di volta in volta può programmare le sessioni alle quali potrebbero partecipare anche gli altri membri del corso, ma è anche possibile invitare solo lo studente. Inoltre per le difese delle tesi permette anche di creare delle “stanze” nelle quali possono collocarsi solo i docenti per la valutazione della commissione.

Sono disponibili sia il prof. Pasqualetti per il training ai docenti su Ge.Co. (p.e. su come utilizzare al meglio la funzione “Compiti” per le prove scritte, o sull’utilizzo di BBB) sia il prof. Grzadziel per continuare la formazione ai docenti che intendono fare gli esami attraverso la piattaforma Zoom, o usando contemporaneamente entrambe le piattaforme.

L’UPS adotta queste due piattaforme sia per la didattica a distanza sia per gli esami on-line e per le difese di tesi on-line nella restante parte dell’anno accademico 2019/2020, promuove e  fornisce l’assistenza tecnica e formativa. Di queste due piattaforme, quella di Ge.Co., dopo la fase di sperimentazione di BBB e se necessario, potenziamento, potrà diventare la propria, principale per tutti gli studenti e docenti.

 

3. Le procedure per gestire la didattica e gli esami on-line

Per quanto sopra deliberato, si approvano le seguenti norme:

A.  Procedura per la consegna degli schemi di tesi

  1. Lo schema preparato dallo studente e salvato in formato pdf deve essere approvato dal docente tramite email.
  2. Lo studente deve compilare e salvare l’apposito modulo di richiesta; per le firme basta la compilazione del modulo senza firma olografica.
  3. Inoltrando l’email del docente con l’approvazione, lo studente manda lo schema e il modulo alla Segreteria Generale (segreteria@unisal.it), che provvederà a protocollarlo e a farlo arrivare a chi di competenza per l’approvazione.

B. Procedura per la consegna delle tesi di Baccalaureato, Licenza e Diploma

  1. La tesi deve essere approvata dal docente relatore tramite email.
  2. Lo studente salva in formato pdf la tesi e, inoltrando la mail del docente con l’approvazione, la invia alla Segreteria Generale segreteria@unisal.it che provvede ai successivi adempimenti e la consegna in formato .pdf ai relatori.
  3. La Segreteria di Facoltà provvede a fissare la data e l’orario per la discussione (ricordando che i relatori hanno diritto a 4 settimane per leggere e valutare la tesi), e a comunicarla alla Segreteria Generale.

C.  Procedura per la consegna delle tesi di Dottorato

  1. Secondo le norme dell’UPS la tesi di dottorato è pronta per la consegna dopo che i relatori hanno ricevuto la bozza finale, hanno avuto 6 settimane per revisionarla, hanno dato il loro placet con le osservazioni, docente relatore e studente hanno deciso cosa fare con le osservazioni.
  2. La versione finale della tesi di dottorato deve essere approvata via e-mail dal relatore principale.
  3. Lo studente salva in .pdf la tesi e, inoltrando la mail del docente con l’approvazione, la invia alla Segreteria Generale segreteria@unisal.it che provvede ai successivi adempimenti e la consegna in formato pdf ai relatori.
  4. La Facoltà in accordo con la Segreteria Generale e il Rettore provvede a fissare la data e l’orario per la discussione (ricordando che i relatori hanno diritto ancora a 4 settimane per leggere e valutare la tesi).

D.  Procedura per difesa on-line delle tesi

L’UPS organizza le difese on-line delle tesi secondo la Nota della CEC del 12 marzo 2020, sul tema «delle sedute concernenti gli esami o prove equivalenti (cf. VG 43) ricorrendo alle modalità telematiche».

Diploma, Baccalaureato e Licenza

  1. Durante la difesa è il docente relatore a gestire la sessione sulla piattaforma on-line. Se il relatore non avesse una buona connessione, potrebbe presentarsi in sede e la Facoltà assicura una postazione per attivare la sessione di esame. Bisogna verificare sempre la qualità della connessione del video e dell’audio e conviene che lo studente si connetta almeno una decina di minuti In particolare, se deve condividere una presentazione, è bene che si faccia una prova.
  2. Lo studente, che si trova in un luogo adatto e decoroso allo scopo, normalmente seduto alla scrivania, prima di iniziare l’esame deve esibire il tesserino universitario o altro documento valido mostrandolo chiaramente davanti alla webcam. Lo studente deve inoltre mantenere  lo sguardo fisso sulla webcam per il tempo della prova d’esame.
  3. Per il momento della decisione del voto sulla performance orale lo studente viene escluso dal collegamento per il tempo necessario a stabilire il voto. Per il voto scritto ognuno dei relatori invia il suo giudizio in .pdf o in .doc alla Segreteria Generale.
  4. Sarebbe importante che ogni Facoltà individui alcuni docenti disponibili per assistere coloro che non hanno molta dimestichezza e possono essere presenti durante la discussione per evitare situazioni di imbarazzo.
  5. Nell’aprire la sessione di discussione, oltre a ricordare le modalità e i tempi, conviene avvisare che in caso di improvvisa interruzione del collegamento, dovuto a cause esterne, si riprende appena possibile dal punto in cui si è arrivati.
  6. Il docente relatore si assicura che tutti i presenti in collegamento silenzino il proprio microfono, tranne il candidato e i membri della commissione.

Dottorato

  1. Durante la difesa è il presidente della commissione (Rettore o suo delegato) a gestire la sessione e a concedere la parola. Bisogna verificare sempre la qualità della connessione del video e dell’audio, conviene che lo studente si connetta almeno una decina di minuti prima. In particolare, se deve condividere una presentazione, è bene che si faccia una prova.
  2. Lo studente, che si trova in un luogo adatto e decoroso allo scopo, normalmente seduto alla scrivania, deve mantenere lo sguardo fisso sulla webcam per il tempo della prova d’esame.
  3. Per il momento della decisione del voto sulla performance orale lo studente viene escluso dal collegamento per il tempo necessario a stabilire il voto. Per il voto scritto ognuno dei relatori invia il suo giudizio in .pdf o in .doc alla Segreteria Generale.
  4. Nell’aprire la sessione di discussione, oltre a ricordare le modalità e i tempi, conviene avvisare che in caso di improvvisa interruzione del collegamento, dovuto a cause esterne, si riprende appena possibile dal punto in cui si è arrivati.
  5. Il presidente della commissione si assicura che tutti i presenti in collegamento silenzino il proprio microfono, tranne il candidato e i membri della commissione.

E.  Procedura per gli esami on-line

Elementi comuni sia per gli esami scritti sia per gli esami orali

  1. Durante l’esame è il docente a gestire la sessione. Se non avesse una buona connessione, potrebbe presentarsi in sede e la Facoltà deve assicurare una postazione per attivare la sessione di esame. Bisogna verificare sempre la qualità della connessione del video e dell’audio, conviene che lo studente si connetta almeno qualche minuto prima.
  2. Lo studente, che si trova in un luogo adatto e decoroso allo scopo, normalmente seduto alla scrivania, prima di iniziare l’esame deve esibire il tesserino universitario o altro documento valido mostrandolo chiaramente davanti alla webcam. Lo studente deve inoltre mantenere  lo sguardo fisso sulla webcam per tutto il tempo dello svolgimento dell’esame.
  3. Nella stanza in cui si trova lo studente non devono essere presenti altre persone né libri, quaderni o appunti. Potrà essere richiesto allo studente di inquadrare la scrivania per mostrare che sia vuota e che le pareti siano vuote o comunque senza fogli appesi.
  4. Potrà essere richiesta allo studente la condivisione dello schermo completo del pc.
  5. Potrà essere richiesto allo studente di spegnere il proprio smartphone e di mantenerlo visibile sulla propria scrivania.
  6. Durante l’esame non si possono indossare cappelli, potrà essere richiesto allo studente di mostrare le orecchie per garantire che non si utilizzino micro-auricolari.
  7. La prova di esame può essere registrata solo dal docente per raccolta di documentazione e per eventuale utilizzo in caso di contestazione.
  8. L’esame viene annullato se uno studente viene sorpreso a copiare o se lascia la postazione prima della fine della prova.
  9. Qualora durante l’esame fossero presenti in collegamento altre persone, ad esse è richiesto di silenziare il proprio microfono.

Esame scritto

  1. Grazie alla piattaforma Ge.Co., alla piattaforma Zoom, o altri sistemi o strumentazioni eventualmente concordate con il Decano, ogni docente ha un’ampia possibilità di somministrare test e prove scritte di varia natura, portfolio o altre esercitazioni per comprendere se uno studente ha acquisito un’adeguata conoscenza della materia.
  2. È importante che già all’inizio del semestre, o quantomeno in forma tempestiva se si verificano situazioni di emergenza, il docente dichiari il modo in cui uno studente verrà valutato alla fine del corso.
  3. Nel caso vi siano dubbi da parte del docente sulla regolarità di svolgimento o di non consono comportamento da parte dello studente durante la prova scritta con domande e risposte chiuse, il docente potrà richiedere un esame orale supplettivo.

Esame orale

  1. Per l’esame orale si utilizzano la piattaforma Ge.Co., la piattaforma Zoom, o altri sistemi o strumentazioni eventualmente concordate con il Decano.
  2. È importante che già all’inizio del semestre, o quantomeno in forma tempestiva se si verificano situazioni di emergenza, il docente dichiari il modo in cui uno studente verrà valutato alla fine del corso.
  3. Al termine della sessione dell’esame orale, il docente come sua abitudine può comunicare subito il risultato o invitare lo studente a verificarlo sul registro digitale in SAS. Lo studente avrà sempre la possibilità secondo le norme vigenti, di rifiutare il voto (in Segreteria Generale entro una settimana dalla fine della sessione).
Per informazioni