Versione BETA
Corso
Elenco corsi
Anno accademico 2020/2021

Seminario di sociologia della devianza EC1040

5 ECTS
Curricolo
Pedagogia sociale
Sede di Roma
Secondo semestre
Martedì14.30 - 17.15

FINALITÀ

Il seminario si pone in continuità del corso EB1210, di cui rappresenta un approfondimento e presuppone la conoscenza. Il seminario si propone di abilitare gli studenti ad un uso consapevole e critico delle fonti bibliografiche e documentaristiche sulla devianza giovanile, ad essere capaci di preparare un elaborato scientifico su un tema a scelta tra gli argomenti proposti, a lavorare in gruppo in forma di apprendimento cooperativo. Gli approcci scientifici saranno utilizzati in un’articolata valutazione di alcune significative fenomenologie di devianza, con particolare attenzione a quelle gravitanti sulla condizione giovanile, attualmente oggetto di osservazione e di intervento sociale ed educativo in diverse aree culturali del paese e del pianeta. Obiettivi: Al termine del corso l’allievo saprà: - trovare adeguata documentazione su un fenomeno di devianza giovanile; - comprendere un testo sociologico o un documento statistico sulla devianza; - rivolgere una critica motivata ad una spiegazione della devianza; - ipotizzare una spiegazione pertinente ad un fenomeno di devianza; - proporre un intervento preventivo o rieducativo sulla devianza; - elaborare un testo scientifico di tipo sociologico e/o pedagogico.

ARGOMENTI

1. Metodologia del lavoro seminariale; 2. Nuovi orientamenti nell’interpretazione della devianza minorile: disagio, rischio e fattori correlati; 3. Fattori protettivi: prevenzione, rieducazione, intervento; 4. Metodologie interpretative di tipo multifattoriale e processuale-dinamico (come ad es.: l’azione sistemica). 4. In particolare quest’anno ci si propone di osservare le connessioni dei contesti devianti giovanili di alcuni paesi di tutto il mondo e metterli a confronto con l’ambiente sociale di riferimento, con la cultura locale e con i metodi di intervento sociale vigenti in quel paese, distinguendo le mutazioni di tali connessioni con il progredire dell’approccio psico-socio-educativo Impegni per studente: 1. Raccogliere dati statistici o scientifici su un fenomeno di emarginazione e/o devianza giovanile di un paese o gruppo di paesi; 2. Individuare le spiegazioni più attendibili dei fenomeni analizzati, mediante il ricorso a teorie studiate in Psicosociologia della devianza; 3. Ipotizzare il tipo di intervento preventivo e/o riabilitativo più efficace a livello socio-educativo; 4. Produrre un lavoro scientifico sull’argomento, eventualmente anche in collaborazione con un gruppo di compagni; 5. Esporre accuratamente il contenuto del lavoro a tutti i compagni in classe. Valutazione: Elaborato scritto, collaborazione con i compagni, esposizione in classe.

TESTI

VETTORATO G., Appunti di Psicosociologia della Devianza (dispense); PRELLEZO J.M.- GARCIA J.M., Invito alla ricerca. Metodologia del lavoro scientifico (Roma, LAS 1998); VETTORATO G.-GENTILI F., Educare in un mondo che cambia (Roma, SCS/CNOS 2010); SIENA GROUP, A Statistical Portrait of Youth Exclusion (Roma, ISTAT 1997); SEGRE S., Devianza giovanile. Cause sociali e politiche di prevenzione (Milano, Angeli 1997); BERZANO L., Giovani e violenza: comportamenti collettivi in area urbana (Torino, Ananke 1997); ID., Aree di devianza: dallo sfruttamento all'esclusione: i nuovi rischi del vagabondaggio, del carcere, del non-lavoro, del disagio mentale (Torino, Il Segnalibro 1992); BISI R. (ed.), Percorsi di un’età difficile. Minori fra assistenza ed emarginazione (Milano, Angeli 1998); EMLER N.- REICHER S., Adolescenti e devianza. La gestione collettiva della reputazione (Bologna, Il Mulino 2000); BACCHINI D.- VALERIO P., Giovani a rischio (Milano, Angeli 2001); DIPARTIMENTO DI GIUSTIZIA MINORILE (ed.), I gruppi di adolescenti devianti. Un’indagine sui fenomeni di devianza minorile di gruppo in Italia (Milano, Angeli 2001); CAVALLO M., Ragazzi senza: disagio devianza e delinquenza (Milano, Mondadori 2002); PARONI P., Un posto in strada. Gruppi giovanili e intervento sociale (Milano, Angeli 2004); BECUCCI S.-MASSARI M., Globalizzazione e criminalità (Roma-Bari, Laterza 2003); MION R.- PIERONI V., Ragazzi difficili: misure a sostegno/accompagnamento (Ortona, CH 2002); BARALDI C.- ROSSI E., La prevenzione delle azioni giovanili a rischio (Milano, Angeli 2004); DE LEO G.-PATRIZI P., Trattare con adolescenti devianti. Progetti e metodi di intervento nella giustizia minorile (Roma, Carocci 2006); COLLA E.- MASTROPASQUA I.- CALMARINI D.-CUPINI F. (Edd.), Progetto Stop-car. Report di ricerca (Roma, Dipartimento di Giustizia Minorile 2009). BALZANO G., Oltre il disagio giovanile (Milano, Angeli 2010); MASTROPASQUA I – TOTARO M. F., 1° Rapporto sulla devianza minorile in Italia: I numeri pensati (Roma, Gangemi 2008); IDD., 2° Rapporto sulla devianza minorile in Italia (Roma, Gangemi 2013); CATARSI C., L'agire comunicativo ai margini della società : isolamento sociale e riapertura della comunicazione (Milano, F. Angeli 1998); CUSSON M., Délinquant pourquoi? (Paris, Armand Colin 1981); HOWELL J.C., Youth gang programs and strategies (Washington, Department of Justice 2000); KLEIN M.W., The american street gang: Its nature, prevalence, and control (New York, Oxford UP 1995); PATTERSON G. - REID J.- DISHION T., A social interactional approach 4: antisocial boys (Eugene, Castalda Publishing Company 1992); PIETROPOLLI CHARMET G., Amici, compagni, complici (Milano, Franco Angeli 1997); QUAY H., Handbook of Juvenile Delinquency (New York, John Wiley & Sons 1987); ROSSI L., Adolescenti criminali. Dalla valutazione alla cura (Roma, Carocci 2004); ROSSI L., Adolescenti e violenza (Milano, Angeli 2000); ROSSI L., Valutare il minore (Milano, Angeli 2001); RUTTER M. et al., Antisocial behavior by young people (Cambridge, Cambridge UP 1998); RUTTER M.- GILLER H., Delincuencia juvenil (Barcelona, Martìnez Roca 1988); AMBROSINI M., Giovani di periferia (Milano Vita e Pensiero 1997); CHIERA R., Meninos de rua. Nelle favelas contro gli squadroni della morte (Casale Monferrato, Piemme,1994); COLOMBO A. – A. GENOVESE – A. CANEVARO, Immigrazione e nuove identità urbane. La città come luogo d’incontro e scambio culturale (Trento, Erikson 2006); DAL LAGO A., Giovani, stranieri & criminali (Roma, Manifesto Libri 2001); DE BOECK F., Le «deuxième monde» et les «enfants–sorciers» en RDC (Paris, Karthala 2000); DE SOUZA FILHO R. – R. R. HERINGER et alii, Vidas em risco: assassinatos de crianças e adolescentes no Brasil (MNMMR/IBASE/NEV-USP, Rio de Janeiro 1992); KONDE NTEDIKA, Valeurs traditionnelles africaines dans les C.E.B. en «Cahiers des religions africaines», 48 (1991) 21-23; MANIRAKIZA Z., La mendicité dans la cité, in “Au Coeur de l’Afrique”, (1997) 4, 625-657; MARGUERAT Y.– D. POITOU, A l’écoute des l’enfants de la rue en Afrique Noire (Paris, Foyard, 1998); MBU MPUTU N., Forum des Congolais. Phénomènes «ngulu» et «Chege», enfants de la rue, en «Congo vision» (www.congovision.com); MOZZANICA C. M., Marginalità e devianza, itinerari educativi e percorsi legislativi (Saronno, Monti 2002); MPUNDU J., La sorcellerie, en «Afriquespoir» (www.afriquespoir.com); MUYENGO MULOMBE S., Enfants du ciel misères de la terre (Kinshasa, Medias Paul 1996); MWENYEMALI K., Intégration socio-psichologique des enfants de la rue pour une participation active au développement: analyse critique des voies de réhabilitation (Bukavu 1996); TAHIRA B. P., Les conditions sociales des enfants de la rue dans la ville de Bukavu (RDC) (Bukavu 1995); PENNA FIRME T. – V. I. STONE – J. A. TIJIBOY, The generation and observation of evaluation indicators of the psychosocial development of participants in programmes for street children in Brazil, in: W. E. MYERS (a cura di), Protecting working children (London/New Jersey, Zed/UNICEF 1991, p. 138-150); REPUBLIQUE DU BURUNDI- Ministère à la réinsertion et à la réinstallation des déplacés et des rapatriés, Seminaire atelier sur le Programme National de Réhabilitation des Sinistrés (PNRS) (Bujumbura, 15 Juillet 2004, Annexe 1); SALMON MARCHAT L., Les enfants de la rue à Abidjan (Paris, L’Harmattan 2004); SANTAGATI M., Mediazione e integrazione. Processi di accoglienza e d'inserimento dei soggetti migranti (Milano, Angeli 2004); TESSIER S., A la recherche des enfants de la rue (Paris, Karthala 1998); TESSIER S., L’enfant et son intégration dans la cité (Paris, Syrros 1994); TESSIER S., Langage et culture de l’enfant des rues (Paris, Karthala 1995); UNICEF, La condizione dell’infanzia nel mondo 2003 (New York 2002); WALLANT R., Jeunesses marginalisée, espoir de l’Afrique (Paris, L’Harmattan 1992); BOYDEN JO - PAT HOLDEN, Children of the cities (London/New Jersey, Zed Books 1991); CIRILLO G.- SIANI P.-TAMBURINI G. (a cura di), I Bambini a rischio sociale generazioni a perdere o investimento sociale (Napoli, Edizioni Scientifiche Italiane 1996); EDELMAN M. W., Children at risk, in: F. MACCHIAROLA - A. GARTNER (a cura di), Caring for America's children (New York, The Academy of Political Science 1989); FISCHETTI C., Innocenza violata. Storie, riflessioni e proposte per combattere la violenza sui minori (Roma, Editori Riuniti 1996); BARRÉ M.-D., Toxicomanie et délinquance: relations et artefacts, in "Déviance et Société", 20 (1996) 299-315; BLOCK J.- J. BLOCK - S. KEYES, Longitudinally foretelling drug usage in adolescence. Early childhood personality and environmental precursors, in "Child Development", 59 (1988) 336-355; STARES P. B., Global habit. The drug problem in a borderless world (Washington, D.C., Brookings Institution, 1996 (Moffitt HV5801.S75 1996); TRIMBLE J. E.– C. S. BOLEK – S. J. NIEMCRYK (Edd.), Ethnic and multicultural drugabuse. Perspectives in current research (New York, The Howarth Press 1992); D'SOUZA B., Children in adult garb: the street children's reality: a research study in Mumbai (Mumbai, Tej-Prasarini, Don Bosco Communications 2008); COENDERS M., Nationalistic attitudes and ethnic exclusionism in a comparative perspective: an empirical study of attitudes towards the country and ethnic immigrants in 22 countries ([s.l.], [s.e.] 2001); AA. VV., Marginalization, diversity, and wellbeing, in "Journal of youth and adolescence" (New York, Plenum Press 2014, v. 43, n. 10. pp. [1595]-1799). AA. VV., Nuevas formas de exclusión social in "Educación y futuro" (Madrid, Centro Universitario Don Bosco 2013, n. 30); BELLESI B.- P. MOIOLA (a cura di) Il prezzo del mercato: viaggio nelle nuove schiavitù (Bologna, EMI 2006); MASIELLO S., La società marginale: immigrati, periferie, devianti, disabili (Roma, Nuova Cultura 2015); CERUTTI R., Adolescenza e disagio (Roma, Kappa 2004).

ORARIO

Secondo semestre
Martedì14.30 - 17.15
 
8.30-9.159.30-10.1510.30-11.1511.30-12.1512.30-13.1514.30-15.1515.30-16.1516.30-17.15
LunLunedì
        
MarMartedì
        
MerMercoledì
        
GioGiovedì
        
VenVenerdì
        
SabSabato
        
DomDomenica
        
www