Corso
Elenco corsi a.a. 2013/2014
Anno accademico 2013/2014

Neuropsicologia e psicofarmacologia EB2423

5 ECTS
Docenti
Sede di Roma
Primo semestre

FINALITÀ

Il modulo pone le basi conoscitive della neuropsicologia clinica, illustrando i principali disturbi delle funzioni cognitive conseguenti a lesione o disfunzione cerebrale ed alcuni disturbi neuropsicologici dello sviluppo particolarmente rilevanti dal punto di vista clinico. Obiettivi: Al termine del modulo lo studente sarà in grado di: - definire i concetti fondamentali della disciplina nella loro evoluzione storica; - definire e descrivere le funzioni cognitive dal punto di vista strutturale, evolutivo e dei correlati neurali; - descrivere le manifestazioni cliniche dei disturbi acquisiti e inquadrarli sul piano diagnostico; - descrivere le manifestazioni cliniche di alcuni disturbi evolutivi e inquadrarli sul piano diagnostico; - definire presuppo¬sti teorici e metodi della valutazione e riabilitazione neuropsicologica.

ARGOMENTI

a) Neuropsicologia clinica. 1. Neuropsicologia. 1.1. Evoluzione storica. 1.2. Neuropsicologia sperimentale e neuropsicologia clinica. 1.3. Principi della neuropsicologia ad orientamento cognitivo. 1.4. Metodi di indagine. 2. Neuropsicologia dello sviluppo. 2.1. Una critica ai modelli teorici derivati dalla neuropsicologia dell’adulto: il neurocostruttivismo. 2.2. Localizzazione cerebrale e sviluppo delle funzioni cognitive. b) Disturbi acquisiti. 1. Disturbi del linguaggio: afasie. 2. Disturbi della memoria: amnesie. 3. Disturbi delle funzioni esecutive: sindromi frontali. 4. Disturbi dello spazio corporeo ed extracorporeo. 5. Disturbi visuo-spaziali: aprassia costruttiva e disorientamento topografico. 6. Disturbi del linguaggio scritto e del calcolo: alessia, agrafia e acalculia. 7. Disturbi del riconoscimento: agnosie. 8. Disturbi della programmazione dei gesti: aprassie. 9. Cenni sulle demenze. c) Disturbi evolutivi. 1. Disturbi specifici di apprendimento. 1.1. Dislessia. 1.2. Disortografia. 1.3. Disgrafia. 1.4. Discalculia. 1.5. Disturbo dell’apprendimento non verbale. 1.6. Osservazione clinica e strumenti di valutazione. 2. Disturbi dello spettro autistico 2.1. Osservazione e strumenti della valutazione neuropsicologica. 2.2. Profili neurocognitivi. 3. Modelli interpretativi del funzionamento mentale autistico in prospettiva dominio-specifica e dominio-generale. 3.1. Deficit di teoria della mente. 3.2. Dalla teoria della mente all’empatia-sistematizzazione. 3.3. Teoria della simulazione. 3.4. Deficit delle funzioni esecutive. 3.5. Deficit di coerenza centrale. 3.6. Punti di forza e criticità nei modelli neuropsicologici. 4. Valutazione neuropsicologica delle funzioni cognitive con la Batteria NEPSY II di Korkman, Kirk e Kemp. 4.1. Costrutto teorico. 4.2. Domini e test. 4.3. Modalità di somministrazione e problemi relativi a specifiche popolazioni cliniche. Metodi didattici: Il percorso didattico solleciterà l’integrazione fra gli aspetti teorici e quelli applicativi alternando lezioni teoriche, sessioni di analisi di casi clinici e presentazioni di strumenti di valutazione. In particolare, attraverso filmati esemplificativi verranno mostrate le modalità di somministrazione di alcuni test della Batteria NEPSY-II, le attività connesse alla codifica e allo scoring e i processi di interpretazione quantitativa e qualitativa dei risultati.

TESTI

1. Dispense a cura del Professore; 2. GROSSI D.-TROJANO L., Lineamenti di neuropsicologia clinica (Roma, Carocci 2011); 3. VIVANTI G., La mente autistica (Torino, Omega 2010). Per approfondire: PIZZAMIGLIO M.R.-PICCARDI L.-ZOTTI A., I disturbi dello spettro autistico. Definizione, valutazione e riabilitazione in neuropsicologia (Milano, Angeli 2007); LADAVAS E.-BERTI A., Neuropsicologia (Bologna, Il Mulino 2009); LADAVAS E. (a cura), La riabilitazione neuropsicologica (Bologna, Il Mulino 2012); VALLAR G.-PAPAGNO C., Manuale di neuropsicologia (Bologna, Il Mulino 2011); VICARI S.-CASELLI M.C., Neuropsicologia dello sviluppo (Bologna, Il Mulino 2010); ANDERSON V. et alii, Developmental Neuropsychology. A clinical approach (New York, Psychology Press 2003); LUSSIER F.-FLESSAS J., Neuropsychologie de l’enfant (Paris, Dunod 2005); PORTELLANO J.A., Neuropsicología infantil (Madrid, Editorial Sintesis 2008). Strumenti: KORKMAN M.-KIRK U.-KEMP S., NEPSY-II (Firenze, Organizzazioni Speciali 2012); MONDINI S. et alii, ENB 2. Esame neuropsicologico breve. (Milano, Raffaello Cor¬tina 2011); LORD C. et alii, ADOS. Autism Diagnostic Observation Schedule (Firenze, Organizzazioni Speciali 2005); RUTTER M. et alii, ADI-R. Autism Diagnostic Interview – Re¬vised (Firenze, Organizzazioni Speciali 2005); CONSTANTINO J.N., SRS. Social Responsive¬ness Scale (Firenze, Organizzazioni Speciali 2010); GILLIAM J.E - Gilliam Asperger’s Disorder Scale (Firenze, Giunti O.S. 2011).

NOTE

Modulo di Neuropsicologia (24 ore): Prof. SERGIO MELOGNO