prouniversitate logo8204 

 L’Associazione Pro Universitate Don Bosco

si ispira alla promozione del progetto educativo di San Giovanni Bosco,

come applicato nel contesto culturale, sociale e di studi dell’Università Pontificia Salesiana. 

Newsletter

Iscriviti alla newsletter, conoscerai le attività dell'UPS.
Privacy e Termini di Utilizzo

Festa Don Bosco2Il 31 gennaio in occasione della Festa di San Giovanni Bosco, l’UPS ha festeggiato il “Santo dei giovani” con una celebrazione eucaristica presieduta da S. Ecc.za Mons. Enrico dal Covolo.

Dopo aver ricordato l’esperienza del Sinodo dei Giovani e della Giornata Mondiale della Gioventù, Mons. dal Covolo si è soffermato su tre verbi che agganciano i due eventi ecclesiali: riconoscere, interpretare, scegliere.

«Riconoscere» richiama l’ascolto e la visione della realtà. “Per molti aspetti, corrisponde alla chiamata assolutamente gratuita da parte di Dio. Essa va ascoltata con attenzione e va accolta per “vedere con empatia la condizione giovanile di oggi, nella sua originalità e nella sua specificità, per stabilire relazioni educative efficaci”.

L’interpretazione “allude piuttosto alla risposta del chiamato, al suo lasciarsi guidare dallo Spirito”, ben spiegata dalla qualità della risposta di Don Bosco alla chiamata del Signore: Ho promesso a Dio che fin l'ultimo mio respiro sarebbe stato per i miei poveri giovani”.

Infine «scegliere». “Nella riflessione sinodale - ricorda Mons. dal Covolo - questo verbo si è tradotto in una decisione senza ritorno: quella di verificare e di corroborare lo slancio missionario della Chiesa verso le sfide più urgenti del nostro tempo”.

Che cosa significa tutto questo per noi, oggi, in questo ambiente accademico? “Per essere «grandi in senso evangelico» - non secondo le logiche di potere del mondo, ma secondo la sapienza del Vangelo - persone e comunità devono essere realmente sbilanciate dalla parte dei piccoli, di chi ha più bisogno, di chi fa più fatica, e rischia di rimanere indietro”. Questa attenzione privilegiata ai piccoli e ai poveri - ha concluso Mons. Enrico dal Covolo - è il cardine della missione di Don Bosco e del cosiddetto sistema preventivo”.

Il Rettore Magnifico don Mauro Mantovani ha ringraziato, a nome dell’intera comunità accademica Mons. Enrico dal Covolo e le Istituzioni presenti, tra le quali il Presidente del III Municipio di Roma Capitale, il dott. Giovanni Caudo, i Rettori e delegazioni delle Università e Facoltà Ecclesiastiche Romane, la Famiglia Salesiana e i rappresentanti dei Carabinieri e dalla Polizia. Il suo pensiero è stato rivolto al prezioso insegnamento di San Giovanni Bosco: “Egli voleva che nei suoi ambienti ciascuno si sentisse ‘a casa sua’. La casa salesiana diventa una famiglia quando l’affetto è ricambiato da tutti e tutti, confratelli e giovani [e - potremmo aggiungere - anche amici e benefattori, n.d.r.], si sentono accolti e responsabili del bene comune”.

Un momento ricco di emozione è stato quello della promessa di vita della salesiana cooperatrice Sig.ra Maria Greca Di Manna, studentessa della Facoltà di Lettere Cristiane e Classiche della nostra Università. A presiederlo è stato don Eugenio Riva, Ispettore della Visitatoria, il quale ha affidato a Don Bosco “l’impegno di ciascuno e di tutta la Famiglia Salesiana nel cammino della santità salesiana, per il bene di coloro ai quali siamo inviati e per noi stessi”.

Da Panama anche il Rettor Maggiore dei Salesiani, don Ángel Fernández Artime, ha rivolto ai giovani di tutto il Mondo il suo saluto, incoraggiandoli a essere "santi del loro tempo", a inseguire i sogni nella fede e secondo gli insegnamenti della vita cristiana. “Come Don Bosco - ha esortato don Artime - anche noi dobbiamo essere lì, nei luoghi in cui si incontrano i giovani”.

 

Omelia di Mons. Enrico dal Covolo

Saluti e ringraziamenti del Rettore Magnifico don Mauro Mantovani

Intervento di don Eugenio Riva

 

Festa di San Giovanni Bosco

Recensioni

RICERCHE STORICHE SALESIANE

Don Bosco per l’alfabetizzazione dei giovani a metà secolo XIXVITO MAURIZIONel contesto del dibattito sulla scuola popolare in Piemonte nella prima metà dell’Ottocento ed in rapporto con alcune esperienze educative...

"ACCIO' CHE MEGLIO SIANO INTESI…

Il volume edita gli Atti dei tre sinodi celebrati da Mons. Giovanni Am-brogio Caccia, vescovo di Castro, diocesi del Patrimonio di San Pietro in Tuscia (oggi incorporata nella diocesi di...

DON BOSCO. STORIA E SPIRITO

Quest’opera è intitolata Don Bosco, storia e spirito. “Storia”, perché la vita e l’opera di don Bosco si sono svolte in un contesto di eventi da cui è scaturita una...

ORDO RATIONIS VIRTÙ E LEGGE. Studio sull…

Nel panorama attuale degli studi di morale tomista, questo testo costituisce per certi versi una novità. Assumendo come riferimento privilegiato l’esposizione della dottrina morale della Summa Theologiae, l’Autore mira a...

I SOGNI DI DON BOSCO Esperienza spiritua…

Il volume contiene una serie di saggi dedicati a studiare, con diversi approcci e da molteplici punti di vista, i sogni di don Bosco. Il tema ha molti motivi d’interesse...




(c) 2005-2014 Rome - UPS - All rights reserved | P.Iva 01091541001 | Powered by Joomla!®.