prouniversitate logo8204 

 L’Associazione Pro Universitate Don Bosco

si ispira alla promozione del progetto educativo di San Giovanni Bosco,

come applicato nel contesto culturale, sociale e di studi dell’Università Pontificia Salesiana. 

Newsletter

Iscriviti alla newsletter, conoscerai le attività dell'UPS.
Privacy e Termini di Utilizzo

donsimoncelliupsL’Università Pontificia Salesiana comunica la triste notizia del decesso, domenica 20 gennaio 2019 alle ore 15.30, del docente emerito della Facoltà di Scienze dell’Educazione don Mario Simoncelli, all’età di anni 93.

Nato a Rovereto (Trento) il 26 gennaio 1925, di famiglia di sane e solide radici cristiane e laboriose, emise la prima professione religiosa come salesiano nel settembre 1941 e negli anni 1945-1947 studiò filosofia presso l’Istituto Salesiano del Rebaudengo, a Torino, lì dove qualche anno prima era stato fondato il Pontificio Ateneo Salesiano. Dopo la professione perpetua nel 1947, svolse per tre anni il proprio tirocinio formativo in Perù, dove nell’opera salesiana di Piura cominciò ad esercitarsi nella docenza. A Lima, presso la Pontificia Università Cattolica del Perù, conseguì il Dottorato in Pedagogia nel 1950; rientrato in Italia si dedicò agli studi teologici (1950-1954) presso la sezione di Torino Crocetta della Facoltà di Teologia. Fu ordinato sacerdote il 1 luglio 1954.

La necessità di fornire di personale nuovo l’Istituto Superiore di Pedagogia dell’Ateneo indusse i Superiori a farlo specializzare nella Storia della Pedagogia, che divenne il suo principale insegnamento per più di quarant’anni (1954-1995) prima a Torino, successivamente a Roma-Sacro Cuore e infine presso la nuova sede di Piazza dell’Ateneo Salesiano. Tra le sue pubblicazioni spiccano fin dal 1956 l’intera parte storica del volume “Educare” pubblicato dall’allora Istituto Superiore di Pedagogia, e l’intensa collaborazione con la rivista Orientamenti Pedagogici. Dal 1981 al 1985 gli fu affidato anche l’incarico di Prefetto delle Biblioteche dell’UPS.

La sua “indefettibile disponibilità a servire” (così gli scrisse il Gran Cancelliere dell’UPS, don Egidio Viganò, nella Lettera del 27 gennaio 1995 con la quale gli conferì il titolo di docente emerito) si manifestò anche nei vari incarichi che gli furono affidati all’interno delle comunità salesiane presenti all’UPS, come Direttore della comunità dei salesiani studenti di Filosofia e responsabile dell’Infermeria (1965-1968), poi come Consigliere della comunità dei sacerdoti studenti di San Tarcisio (1969-1972), Segretario del Superiore religioso (1973-1980), Direttore della comunità San Francesco di Sales (1981-1987) e infine Segretario della Visitatoria salesiana dell’UPS dal 1989 al 2008. A tutto ciò va aggiunto il ministero sacerdotale, che continuò ad esercitare specie come confessore in varie comunità femminili e nell’assistenza domenicale e festiva alle consorelle Figlie di Maria Ausiliatrice dell’Istituto “Gesù Nazareno”, e in particolare alle suore anziane e ammalate che dimoravano entro quell’Istituto.

Negli ultimi anni la sua salute si è lentamente aggravata ed è stato assistito con grande cura e vicinanza presso l’Infermeria dell’UPS dalle Suore Figlie dei Sacri Cuori di Gesù e Maria, e visitato spesso da confratelli, familiari e amici, anche negli ultimi istanti della sua vita. Ricevuto dal Superiore della Visitatoria dell’UPS il sacramento dell’Unzione degli infermi, si è spento serenamente il giorno successivo al suo onomastico, una domenica, quando tutta la Chiesa celebra la Risurrezione del suo Signore.

L’intera comunità accademica si unisce alla Comunità San Francesco di Sales, di cui don Mario faceva parte, nel ringraziamento al Signore per averlo donato alla Congregazione salesiana e alla Chiesa. “Vieni, servo buono e fedele, entra nella gioia del tuo Signore!” (cf. Mt 25,21). La semplicità e la profondità della sua vita ordinaria, l’audacia e la generosità sono state chiaro segno dell’amore di Dio e testimonianza credibile della vita buona del vangelo. La sua tenacia, unita alla fedeltà gioiosa e costante, sono il dono e l’eredità più preziosa per tutti! Grazie, don Mario, riposa in pace!

Le esequie si svolgeranno martedì 22 gennaio 2019 alle ore 11 presso l’Università Pontificia Salesiana, dove la sera di lunedì 21 gennaio si terrà la preghiera del Rosario in suffragio di don Mario alle ore 21 presso la Cappella “Gesù Maestro”.

Recensioni

RICERCHE STORICHE SALESIANE

Don Bosco per l’alfabetizzazione dei giovani a metà secolo XIXVITO MAURIZIONel contesto del dibattito sulla scuola popolare in Piemonte nella prima metà dell’Ottocento ed in rapporto con alcune esperienze educative...

"ACCIO' CHE MEGLIO SIANO INTESI…

Il volume edita gli Atti dei tre sinodi celebrati da Mons. Giovanni Am-brogio Caccia, vescovo di Castro, diocesi del Patrimonio di San Pietro in Tuscia (oggi incorporata nella diocesi di...

DON BOSCO. STORIA E SPIRITO

Quest’opera è intitolata Don Bosco, storia e spirito. “Storia”, perché la vita e l’opera di don Bosco si sono svolte in un contesto di eventi da cui è scaturita una...

ORDO RATIONIS VIRTÙ E LEGGE. Studio sull…

Nel panorama attuale degli studi di morale tomista, questo testo costituisce per certi versi una novità. Assumendo come riferimento privilegiato l’esposizione della dottrina morale della Summa Theologiae, l’Autore mira a...

I SOGNI DI DON BOSCO Esperienza spiritua…

Il volume contiene una serie di saggi dedicati a studiare, con diversi approcci e da molteplici punti di vista, i sogni di don Bosco. Il tema ha molti motivi d’interesse...




(c) 2005-2014 Rome - UPS - All rights reserved | P.Iva 01091541001 | Powered by Joomla!®.